Cronaca Via Pignasecca

Sparatoria al Pellegrini, il ministro Grillo: “Gli spari in ospedale non si erano mai verificati”

Il titolare del dicastero della Salute ha scritto un lungo post su Facebook

Arriva anche il duro commento del ministro della Salute dopo la sparatoria all'interno dell'ospedale Pellegrini nella notte tra giovedì 16 e venerdì 17 maggio. Giulia Grillo ha scritto sul proprio profilo Facebook ciò che pensa dell'atto criminale lanciando l'allarme sulla situazione a Napoli. 

Il commento del ministro

"Gli spari in ospedale non si erano mai verificati e questo è un segnale che deve preoccupare tutti. Serve una risposta immediata e forte, dobbiamo tutelare i nostri ospedali". Lo scrive su Facebook la ministra della Salute Giulia Grillo, sottolineando che la "sparatoria nel cortile del Pellegrini di Napoli è l'ennesima dimostrazione di come la sanità campana sia abbandonata a se stessa".

Il video dal luogo degli spari 

"Non possiamo permettere - ha aggiunto - che i luoghi di cura diventino un luogo di scontro per la delinquenza. Da ministro e da medico non posso sopportare che pazienti e operatori sanitari siano messi a rischio nel punto più sensibile per la nostra salute. Incontrerò nei prossimi giorni l'Ordine dei medici perché devono sapere che il loro ministro non li lascia soli. La sicurezza di tutti i lavoratori, dei pazienti e delle loro famiglie sono il mio primo pensiero".

La testimonianza di un medico 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria al Pellegrini, il ministro Grillo: “Gli spari in ospedale non si erano mai verificati”

NapoliToday è in caricamento