Cronaca

Cinquantamila euro in casa: vendeva cocaina "porta a porta"

I poliziotti di Torre del Greco hanno pedinato per giorni un 29enne. Quando hanno accertato lo spaccio hanno perquisito i suoi vestiti, la sua auto e la sua abitazione. Chili di droga e migliaia di euro in contanti

Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. Torre del Greco hanno arrestato G.I., 29enne, pregiudicato, responsabile di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Un'indagine ha consentito agli operatori di notare un’autovettura Toyota, raggiungere Torre del Greco già dal giorno 2 novembre scorso. Un servizio di appostamento e pattugliamento nelle aree di confine tra i Comuni  di Torre del Greco ed Ercolano, ha permesso agli agenti di individuare l’autovettura Toyota, seguirla e notare che il conducente, giunto in via De Nicola, raggiungeva una persona ferma all’incrocio,  si scambiava qualcosa con lo stesso che si dileguava rapidamente.

Ritenendo comprovata l’attività di spaccio i poliziotti bloccavano l’uomo e procedevano ad una perquisizione personale estesa anche alla vettura. Occultato negli slip del giovane rinvenivano un involucro di cellophane contenente 8 bustine termosaldate con all’interno sostanza polverosa bianca; nell’autovettura, riposto in un piccolo borsello nero, un altro involucro di cellophane con 25 dosi,  confezionate sempre in bustine termosaldate, della stessa sostanza che al narcotest è risultata essere cocaina.

Inoltre nello stesso borsello era stipata la somma di € 455.00, in banconote di piccolo taglio, compatibili con l’attività di spaccio. La doverosa perquisizione domiciliare, condotta dagli agenti nell’appartamento dove alloggiava l'uomo, ha concesso di recuperare,  in una scarpiera allocata nella sua stanza da letto, un involucro avvolto da nastro da imballaggio contenente 1035 grammi di hashish, divisi in dieci panetti da circa 100 grammi ciascuno; nell’armadio, in un borsello  € 3020.00 in banconote di piccolo taglio ed in una busta, sempre riposta nello stesso armadio, la considerevole somma di 42.650.00 euro, in banconote di piccolo taglio.

Considerando il “volume d’affari”, i poliziotti hanno esteso la perquisizione al  garage di pertinenza dell’abitazione rinvenendo, in un borsone, sostanza erbacea verde, risultata al narcotest Marijuana, per un peso di 2 kilogrammi. In un altro borsone un fornellino elettrico, un bilancino di precisione, una forbice, un coltellino a scatto con lama annerita, un cucchiaino, una bilancia per uno peso fino a 5 kg., buste in cellophane ed un accendino.

Tutto il materiale rinvenuto, sia  lo stupefacente che il  danaro sono stati sequestrati e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria. Anche l’autovettura utilizzata è stata sequestrata. Il 29enne  è stato arrestato e, come disposto dall’autorità giudiziaria competente tempestivamente informata, associato presso la  casa Circondariale di Napoli Poggioreale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquantamila euro in casa: vendeva cocaina "porta a porta"

NapoliToday è in caricamento