menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sorrento

Sorrento

Sorrento, i parcheggi interrati "fuorilegge" deturpano il territorio

La denuncia del WWF: 7 parking privati sotterranei su 11 non rispettano i termini di legge. Scadente o assente o il ripristino della vegetezione preesistente in superficie

Sorrento, parcheggi interrati che devastano terreni, agrumeti ed uliveti. A denunciare lo scempio sono WWF e un’inchiesta del Corriere del Mezzogiorno.

In un documento ufficiale, redatto dall’agronomo Linda Guarracini (su incarico del Comune), si legge infatti che 7 delle 11 strutture private poste a controllo non sono a norma di legge poiché non hanno rispettato l’obbligo imposto di ripristinare in superficie la vegetazione preesistente alla costruzione delle opere sotterranee (alberi ben più piccoli dei precedenti e in numero minore).

Il caso più estremo riportato dal Corriere è quello del parcheggio costruito in via Marziale dalla Gemar spa, dove nessuno degli alberi preesistenti è stato ripiantato. Su questo grave tipo di infrazioni la legge parla chiaro: i terreni devono tornare a far parte del patrimonio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento