Tragedia Solfatara, omicidio plurimo: c'è un primo iscritto nel registro degli indagati

Si tratta del gestore unico della Solfatara. Nelle prossime ore autopsia sul corpo dei tre cadaveri

E' stato iscritto dalla Procura di Napoli nel registro degli indagati per omicidio plurimo colposo Giorgio Angarano, amministratore unico del Vulcano Solfatara srl, dove il 12 settembre sono morti Massimiliano Carrer, la moglie Tiziana e il figlio di 11 anni, Lorenzo.

A tale atto si è giunti dopo gli accertamenti successivi al sequestro della Solfatara e in seguito agli interrogatori delle persone che in quel momento si trovavano sul luogo della tragedia, compreso l'unico superstite della famiglia Carrer, il piccolo Alessio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di un atto dovuto per consentire all'indagato di poter nominare un proprio perito di fiducia e un avvocato in vista dell'autopsia sui tre cadaveri che dovrebbe avvenire nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento