Tragedia Solfatara, il piccolo Alessio torna a casa

Il bambino di 7 anni è partito con la nonna e con gli zii a Meolo

Foto Ansa

Il piccolo Alessio è tornato a Meolo, paesino in provincia di Venezia, dove risiedeva con il padre, la madre e il fratello, tutti morti nella tragedia della Solfatara.

Il bambino di 7 anni è partito con la nonna e con gli zii, che dovranno comunque tornare a Napoli nei prossimi giorni, una volta che saranno terminate le perizie tecniche, per procedere al riconoscimento delle salme.

I familiari delle vittime sono stati ospitati da un albergo situato nel comune di Pozzuoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INDAGINI

Gli inquirenti intanto hanno acquisito documenti presso Vulcano Solfatara srl, l'azienda privata che gestisce la struttura. L'intento è accertare l'eventuale violazione delle norme di sicurezza a tutela dei lavoratori e dei visitatori del sito. Verranno nominati consulenti tecnici, tra cui un geologo e il medico legale che dovrà eseguire le autopsie sulle salme. Al momento non risultano persone indagate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento