Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca San Ferdinando / Piazza Trieste e Trento

SolarWorld Gt, in città l'auto da corsa a energia solare

Tappa a piazza Trieste e Trento di un tour mondiale iniziato nell'ottobre 2011. In assenza di sole nessun problema: il veicolo ha al suo interno delle batterie che sono ricaricate dai pannelli

SolarWorld Gt © Tm NewsInfophoto

SolarWorld Gt, l'auto da corsa che si muove esclusivamente a energia solare, è arrivata nelle scorse ore in piazza Trieste e Trento. La tappa napoletana fa parte di un tour mondiale iniziato nell'ottobre 2011 che ha già portato l'auto in Paesi dell'Europa dell'Est, attraversando Russia e Cina. Prossima tappa del giro del mondo, che si concluderà in dicembre in Australia, sarà Roma.

La tappa partenopea è stata promossa dall'Anea (Agenzia napoletana energia e ambiente), dal Comune di Napoli e da Sonepar Italia agenzia leader nella distribuzion e di materiale elettrico e di fotovoltaico. Ad accogliere il veicolo, il vicesindaco Tommaso Sodano. L'auto è stata realizzata da SolarWorld Ag fornitore di tecnologia fotovoltaica in collaborazione con l'Università di Scienze applicate di Bochum in Germania. SolarWorld Gt, come spiegato da Riccardo Accarino responsabile nazionale di Sonepar Italia, "é un'auto completamente ecologica ed è realizzata con celle fotovoltaiche ad alta efficienza".

DETTAGLI DEL VEICOLO - Omologato per due persone, viaggia ad una media di 50 chilometri orari con una velocità massima di 100 chilometri orari, in linea, come è stato sottolineato, con i limiti e la velocità da tenere su strade cittadine ed ha un'autonomia di "svariate ore". In assenza di sole, il veicolo ha al suo interno delle batterie che sono ricaricate dai pannelli.


LA FUTURA COMMERCIALIZZAZIONE - Accarino ha psiegato: "È necessario arrivare a una produzione di tipo industriale per poter abbattere i costi e avere così un prodotto acquistabile a un prezzo economico. Occorre cambiare passo, abbandonare le fonti fossili e passare alle fonti di energia rinnovabili e, in particolare, all'energia solare che è una ricchezza da non trascurare". Per il vicesindaco Sodano questo tappa "dimostra l'attenzione che il mondo dell'università, della ricerca e delle imprese prestano al lavoro che stiamo svolgendo. Noi pensiamo che il tema delle rinnovabili e degli investimenti che le amministrazioni devono fare per rispondere a l protocollo di Kyoto e al programma Europa 2020, significa iniziare seriamente a investire sulle fonti rinnovabili". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SolarWorld Gt, in città l'auto da corsa a energia solare

NapoliToday è in caricamento