Skipper scomparso da Capri: il cadavere ritrovato ad Anzio è del 62enne isrealiano

Doron Nohshoni, 62enne appassionato di vela, era in crociera al largo di Capri lo scorso 10 ottobre. Quindici giorni dopo il suo corpo fu ritrovato sul litorale laziale. Oggi l'ufficialità, dopo i test DNA

Il corpo di Doron Nahshoni, 62enne skipper israeliano scomparso al largo di Capri lo scorso 10 ottobre, fu ritrovato ad Anzio (litorale laziale) il 25 ottobre. A quasi un mese dalla scomparsa, oggi è arrivata l'ufficialità: il cadavere ritrovato ad Anzio è quello dello skipper israeliano Nahshoni, che il 10 ottobre era in crociera con alcuni amici: si era allontanato a bordo di un piccolo tender per raggiungere l'imbarcazione su cui viaggiavano gli amici. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SKIPPER SCOMPARSO A CAPRI, IL CADAVERE RITROVATO AD ANZIO
 

Già lo scorso 25 ottobre il Governo israeliano aveva dato per certa la morte di Nahshoni, identificando il cadavere ritrovato ad Anzio. Solo, oggi, però, sono stati resi pubblici i risultati del Dna. In un primo momento, infatti, il corpo era irriconoscibile, essendo stato per oltre due settimane in mare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento