Cronaca

Covid-19, Di Mauro (Dg Azienda dei Colli): "Il Cotugno è pronto ad affrontare qualsiasi tipo di emergenza"

Il direttore generale dell'azienda ospedaliera: "Numero nuovi contagi impressionante, che ci riporta a marzo. Pronti ad ampliare i posti letto se necessario"

Ospedale Cotugno (foto Ansa)

Il direttore generale dell'Azienda ospedaliera dei Colli Maurizio di Mauro, ai microfoni del Tgr Rai Campania, ha fatto il punto della situazione sull'emergenza Coronavirus a Napoli e sul territorio regionale: "270 nuovi contagi è un numero impressionante e ci riporta un po' ai primi tempi di questa pandemia, al mese di marzo. Il dato, però, va letto nella maniera in cui va letto: in Campania si sta facendo un'opera incredibile per cercare di intercettare tutti questi soggetti che sono andati in vacanza e stanno importando il virus. Il dato, quindi, cresce perchè noi facciamo i tamponi a tutti quelli che rientrano, proprio per evitare che possano diffondere il virus, mettendoli in quarantena. Stiamo facendo anche un'azione preventiva su quella che potrebbe essere una riacutizzazione nel periodo autunnale". 

Di Mauro si dice preoccupato per la riapertura delle scuole, ma l'ospedale Cotugno e l'Azienda dei Colli sono pronti ad affrontare un'eventuale situazione d'emergenza: "Per quanto riguarda la riapertura delle scuole sono preoccupato anche io. Credo che andrebbe un po' posticipata. Abbiamo bisogno ancora di un po' di tempo. Queste, però, sono decisioni politiche che deve assumere il Governatore. Noi come azienda ospedaliera siamo qui in prima linea e siamo pronti ad affrontare qualsiasi tipo di emergenza. Per il momento, nonostante un numero di contagi così alto, negli ospedali della nostra regione abbiamo un numero limitato di ricoveri, anche perchè molte di queste persone sono del tutto asintomatiche e rimangono quindi presso il proprio domicilio in quarantena".

Il dg dell'Azienda dei Colli ha illustrato anche la situazione attuale dei ricoveri presso il nosocomio napoletano: "Come ci stiamo preparando ad un'eventuale nuova impennata? Incrementando e convertendo i posti letto. Per il momento noi abbiamo una struttura dedicata al Covid, dove abbiamo 16 persone ricoverate in sub-intensiva e 17 persone come ricoveri ordinari. Si tratta di persone che hanno una polmonite e quelle ricoverate in sub-intensiva presentano chiaramente una situazione più critica. Tre, poi, sono le persone intubate in terapia intensiva. Il Cotugno, però, è pronto ad ampliare ulteriormente i posti letto, qualora ce ne fosse bisogno". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, Di Mauro (Dg Azienda dei Colli): "Il Cotugno è pronto ad affrontare qualsiasi tipo di emergenza"

NapoliToday è in caricamento