Cronaca

Acerra, il sindaco chiede alla Regione la bonifica del territorio

Il sindaco del Comune di Acerra chiede in particolare la caratterizzazione e la bonifica del territorio occupato dall'ex Montefibre e la rimozione dei rifiuti sul sito di Calabricito

Dare priorità alle bonifiche e alle emergenze ambientali di Acerra, è quanto chiede l'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Raffaele Lettieri, al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro e all'assessore regionale all'Ambiente, Giovanni Romano, in base all'accordo di programma sulle compensazioni ambientali siglato con il comune di Acerra all'attivazione del termovalorizzatore, le cui competenze sono state in parte trasferite all'ente regionale.

L'Amministrazione locale ha anche chiesto di stabilire le modalità relative alle priorità da dare alle bonifiche e alle emergenze ambientali in un apposito programma. "Sullo stesso territorio – ha affermato il sindaco - non possono coesistere luoghi naturali così belli ed importanti, come la zona dove sono riemerse le sorgenti del Riullo, deturpati dalle discariche abusive e dai rifiuti. Oppure luoghi di importanza storica archeologica, come il Parco di Suessola, con aree ancora non bonificate. Tutto ciò è davvero intollerabile e non fa altro che aggravare il disagio della città, snaturando luoghi naturali molto belli".

Il Comune, in particolare, ha chiesto la caratterizzazione e bonifica del territorio occupato dall'ex Montefibre e la rimozione dei rifiuti sul sito di Calabricito. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acerra, il sindaco chiede alla Regione la bonifica del territorio

NapoliToday è in caricamento