rotate-mobile
Cronaca

I sindacati protestano contro il Comune: “Troppe tasse”

Le sigle di Cgil, Cisl, Uil e Ugl chiedono immediato confronto con l'amministrazione, per loro colpevole di aver alzato le tasse e mantenuto una bassa qualità di servizi. Il Comune convoca una conferenza stampa

Cgil, Cisl, Uil e Ugl stamane hanno manifestato davanti Palazzo San Giacomo contro la manovra di bilancio varata dal Comune la scorsa settimana. “Tasse al massimo livello” e “bassa qualità dei servizi”, queste le accuse mosse dalle sigle sindacali a quanto deciso dall'amministrazione de Magistris.

“Questa città – ha detto Federico Libertino della Cgil - non può morire di tasse e disservizi. Il sindaco – ha aggiunto - deve aprirsi al confronto uscendo dalla logica dell'autoreferenzialità e affrontare i nodi strutturali della città”. Secondo i sindacati, i nodi da affrontare sono sviluppo, riqualificazione delle periferie, politiche sociali, sicurezza e legalità”.

Si chiede inoltre all'amministrazione una risposta riguardo “le partecipate e sulla stabilizzazione degli Lsu”. La manovra varata dalla giunta de Magistris – secondo Vincenzo Femiano segretario regionale Ugl Campania – “tartasserà i ceti più deboli e contribuirà ad acuire la rottura sociale”. “È necessario – ha aggiunto – che si inverta la rotta, che l'amministrazione si adoperi affinché Napoli diventi attrattore di investimenti, di turismo”.

Il Comune, in risposta alla manifestazione, ha immediatamente convocato una conferenza stampa per oggi alle 16.30 cui prenderanno parte il vicesindaco Tommaso Sodano e l'assessore al Bilancio Salvatore Palma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati protestano contro il Comune: “Troppe tasse”

NapoliToday è in caricamento