Cronaca

Estorce soldi ad un imprenditore: sindacalista finisce in manette

Le indagini, condotte dalla compagnia della Guardia di Finanza di Portici, sono scaturite da una denuncia. Il pizzo ammonta a 2.500 euro

Le Fiamme Gialle del comando provinciale di Napoli hanno arrestato un responsabile territoriale della sigla sindacale Uil trasporti di Pomigliano D'arco per aver estorto 2.500 euro ad un imprenditore di San Giorgio a Cremano, aggiudicatario, nel 2014, della gara di appalto relativa all'affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento su strada per il comune di Pomigliano D'Arco.

Le indagini, condotte dalla compagnia della Guardia di Finanza di Portici, sono scaturite da una denuncia. Il sindacalista avrebbe richiesto all'imprenditore di omettere il versamento dei contributi volontari dei 14 dipendenti ausiliari del traffico iscritti al sindacato che rappresentava, già trattenuti in busta paga per il periodo 2013-2016, e di dividersi in contanti, in parti eque, l'intero importo, ammontante a circa 6.000 euro, garantendo di provvedere alla distruzione delle deleghe in suo possesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorce soldi ad un imprenditore: sindacalista finisce in manette

NapoliToday è in caricamento