menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Camorra, omicidio Guarino: arrestata Simona Illuminato ad Afragola

Secondo l'accusa deteneva un'arma da impiegare contro uno dei testimoni relativi all'esecuzione di Raffaele Guarino, per il quale è finito in manette il padre Mario Illuminato

È finita ieri in manette ad Afragola Simona Illuminato, la 24enne residente a Medesano e latitante dal 19 dicembre scorso. La Illuminato è stata fermata nell'ambito di un'operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma insieme all'Arma locale per detenzione e cessione di arma clandestina.

La giovane, secondo l'accusa, aveva ceduto una revolver calibro 38 a Massimiliano Sinatra da utilizzare per la commissione di un attentato nei confronti di qualcuno che aveva parlato troppo, che aveva aiutato le forze dell'ordine a fare finire in galera suo padre, Mario Illuminato, per l'omicidio di Raffaele Guarino (freddato nella sua casa di Medesano nella notte fra il 28 e il 29 ottobre 2010). E proprio dal padre era arrivato l'ordine: "Prendi il trapano di Salvatore e vai a finire quel lavoro nel cantiere vecchio", aveva detto dal carcere.

La Illuminato, dopo un provvedimento cautelare per usura che le aveva vietato di restare in Emilia Romagna, si era resa irriperibile tanto da essere dichiarata latitante e aveva trovato rifugio in Campania, in un'abitazione isolata nelle campagne di Afragola.


All'arrivo dei carabinieri, la ragazza ha tentato di nascondersi dietro a un mobile della camera da letto. Ora si trova nel carcere femminile di Pozzuoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di martedì 6 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Cento 'mutande' marciano a Chiaia. Federmoda: "Siamo i nuovi poveri"

  • Cronaca

    Covid in Campania: bollettino vaccinazioni aggiornato al 10 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento