menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sigaretta elettronica

Sigaretta elettronica

Sigarette elettroniche, la nicotina rilasciata è un terzo rispetto alle tradizionali

Questi i risultati di una ricerca effettuata da un laboratorio Usa e dalla Federico II su e-cigs Ovale. Inoltre è stato accertato che i liquidi di ricarica non contengono sostanze dannose

Le sigarette elettroniche, combinate con liquidi, rilasciano un massimo di nicotina pari a un terzo rispetto alle tradizionali sigarette: questo il dato che emerge da uno studio, presentato oggi a Napoli dall'azienda Ovale e realizzato dal laboratorio americano Arista Laboratories. Secondo la ricerca, utilizzando per dieci aspirazioni la e-cigs Ovale più potente – quindi quella con maggiore capacità di erogazione – abbinata al liquido con maggiore concentrazione di nicotina, si incamera un contenuto complessivo di nicotina pari a 0,3mg per ml. Una "bionda" eroga 0,9 mg per ml. Il dato limite stabilito dalla legge è 1 mg per ml.

Ma non solo. Da una ricerca sui liquidi Ovale per le sigarette elettroniche, condotta dal Dipartimento di chimica dell'Università Federico II di Napoli, è risultato che "le sostanze contenute nei liquidi non sono dannose". "La verifica - ha spiegato Marco Trifuoggi, docente di chimica analitica - è stata fatta sulla presenza di quantità tangibili di metalli quali arsenico, manganese, cromo, vanadio, piombo e abbiamo verificato che la loro presenza può essere esclusa fino ai limiti di rilevabilità strumentale e, soprattutto - ha aggiunto - fino ai limiti di rilevabilità compatibili con normali prodotti per questo uso".

La ricerca ha anche verificato se nei liquidi Ovale siano presenti "solventi organici" e "sostanze clorurate volatili" derivanti da processi di lavorazione industriale, presenze che l'analisi ha escluso. "Con questo studio della Federico II - ha detto Michele Truffilli, amministratore delegato Life, produttrice dei liquidi - abbiamo portato al consumatore un ulteriore dato sulla quantità di nicotina aspirata con le e-cigs, mentre fino a oggi ci si era concentrati esclusivamente sulla quantità di nicotina contenuta all'interno delle ricariche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento