rotate-mobile
L'operazione / Torre annunziata

Sigarette di contrabbando per 200mila euro: l'intervento

Deposito trovato a Boscoreale. Nei guai due persone di Torre Annunziata

I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno sequestrato oltre 1,3 tonnellate di sigarette di contrabbando. Durante i controlli estesi a tutta la provincia è stato individuato, nel comune di Boscoreale, un capannone adibito a deposito clandestino, all'interno del quale sono state trovate 6.987 stecche di sigarette di contrabbando, pronte ad alimentare le diverse piazze partenopee. In particolare, una pattuglia di finanzieri del Nucleo di Polizia economico finanziaria di Napoli, impegnata nell'attività di monitoraggio dell'area oplontina, ha notato i movimenti sospetti di due persone che caricavano scatole di cartone a bordo di due automezzi nel piazzale antistante un fabbricato.

Insospettiti dalla circostanza, i militari delle Fiamme gialle hanno deciso di procedere ad un controllo più approfondito all'esito del quale hanno scoperto il traffico illecito. Inoltre, dai primi accertamenti condotti è stata riscontrata la contraffazione dei prodotti sequestrati. I due, entrambi di Torre Annunziata, con precedenti specifici per fatti di contrabbando, su disposizione della Procura sono stati posti agli arresti domiciliari e giudicati con il rito per direttissima. Le sigarette, qualora immesse sui mercati clandestini, avrebbero fruttato oltre 200mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigarette di contrabbando per 200mila euro: l'intervento

NapoliToday è in caricamento