rotate-mobile
Cronaca

"Sii saggio guida sicuro". Anche Anas presente alla giornata di premiazione del progetto

Sicurezza stradale

Anche Anas ha partecipato con un proprio stand al ‘Villaggio’ allestito presso la Mostra d’Oltremare di Napoli - ed inaugurato, tra gli altri, dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca - per la giornata conclusiva, di premiazione di studenti ed allievi del Concorso di idee ‘Inventa una soluzione per la sicurezza stradale’, nell’ambito del progetto ‘Sii Saggio, Guida Sicuro’. Giunto alla nona edizione - promosso, tra gli altri dalla Regione Campania e da altri Enti, in collaborazione con l'Associazione Meridiani – il progetto, in collaborazione con numerose Istituzioni, punta a stimolare la riflessione sui temi della sicurezza stradale, aprendo le porte al dibattito ed al confronto per sensibilizzare i giovani ai corretti comportamenti da assumere in strada. E proprio in tema di sicurezza stradale, Anas supporta questa come altre iniziative (che promuove in maniera diretta) già da anni poiché è fermamente convinta dell’importanza di trasmettere anche attraverso le scuole e le famiglie i principi e le regole fondamentali per stare in strada, anche in ragione dell’importanza che l’argomento riveste per la Comunità Europea e per il competente Ministero.

“Oltre a svolgere il proprio compito nella gestione e manutenzione delle arterie viarie di competenza – ha dichiarato il Responsabile di Anas Campania, Nicola Montesano – l’Azienda, che gestisce oltre 32mila km di strade ed autostrade su tutto il territorio nazionale, crede fermamente nell’importanza di educare i più piccoli al rispetto delle regole della strada, con l’obiettivo, tra gli altri, di contribuire alla riduzione della incidentalità stradale”. Anas, infatti, oltre ad aver commissionato una ricerca sugli stili di guida degli utenti alla fine dello scorso anno (il 93% degli incidenti deriva dal comportamento del guidatore - dati OCSE-ISTAT) porta avanti in prima persona la campagna sulla sicurezza stradale ‘Guida e Basta’, dedicata ai rischi che derivano dalla distrazione, dalle cattive abitudini alla guida e dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada. Inoltre, sempre nell’ambito di questa campagna, ha sviluppato un’app per smartphone ‘Valentina – Guida e Basta’, che consente di impostare il proprio cellulare sulla modalità di guida, con la possibilità di inoltrare ad un gruppo di contatti ‘preferiti’ un messaggio per comunicare loro che ci si sta per mettere in viaggio e che per tutta la durata di tempo selezionata non sarà possibile rispondere al telefono. Ultimo in ordine di tempo anche ‘Eroi sulla strada in viaggio con Nico’, un libro illustrato per bambini (sempre promosso da Anas) per sensibilizzare i ragazzi tra gli 8 e i 12 anni, dal quale è nato un progetto, che ha già coinvolto oltre 5000 famiglie di tutta Italia con l’obiettivo di coinvolgere i più piccoli affinché diventino protagonisti attivi di una sicurezza stradale consapevole; giunto alla premiazione dei piccoli “ambasciatori” in molte città Italiane (a Napoli lo scorso 27 aprile presso la sede Anas del capoluogo), in grado di portare in famiglia i temi che sono stati insegnati loro attraverso il libro e le sue illustrazioni. “Siamo fermamente convinti – ha concluso Montesano (Anas) – che una buona educazione stradale sia alla base di stili di guida consapevoli e comportamenti adeguati sulla strada, da tenere anche come ciclisti o pedoni poiché la sicurezza stradale – oltre che dalle condizioni della strada – dipende, soprattutto, da comportamenti responsabili di utenti consapevoli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sii saggio guida sicuro". Anche Anas presente alla giornata di premiazione del progetto

NapoliToday è in caricamento