Sicurezza negli ospedali, la svolta: maggiori controlli e videosorveglianza potenziata

Inoltre anche il personale maggiormente in contatto col pubblico verrà preparato alle situazioni di rischio. Le decisioni del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica

Il San Giovanni Bosco, tra gli ospedali più colpiti

Verrà potenziata la sicurezza degli ospedali nell'area metropolitana di Napoli, così come verranno intensificati i controlli delle forze dell'ordine con passaggi e soste delle unità mobili. Sono alcune delle disposizioni presentate nella riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, tenutosi in prefettura a Napoli.

Il prefetto Carmela Pagano ha presieduto l'incontro, al quale hanno preso parte oltre al questore Alessandro Giuliano e ai comandanti provinciali dell'Arma dei carabinieri, Giuseppe La Gala, e della guardia di finanza, Gabriele Failla, anche la Regione Campania col vicecapo di gabinetto Almerina Bove. Al tavolo anche i direttori generali dell'Asl Napoli 1 Centro, dell'Azienda Ospedaliera Santobono Pausillipon, da delegati dei direttori generali dell'Azienda Ospedaliera Cardarelli e dell'Azienda dei Colli.

Nuove aggressioni negli ospedali napoletani: è escalation di violenza

Troppi gli episodi di violenza che si sono verificati nei nosocomi. E il fenomeno non è solo napoletano, tanto che - si legge nella nota della prefettura - "sono in discussione in Parlamento misure legislative a tutela degli operatori della sanità, e che non si registra una crescita esponenziale dei casi denunciati (87 casi nel 2019, di cui 21 di aggressione solo verbale, a fronte degli 82 casi del 2018)".

Ci sarà anche un adeguamento tecnologico dei sistemi di videosorveglianza esistenti nei nosocomi, mediante collegamenti diretti con le sale operative delle forze di polizia attive 24 ore su 24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le aziende sanitarie, dal canto loro, si sono impegnate ad ottimizzare i modelli organizzativi, potendo usufruire - per gli aspetti di sicurezza - di consulenza tecnica delle forze di polizia. Cureranno anche la preparazione del personale interno maggiormente interessato ai contatti con il pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento