rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Allarme terrorismo, la proposta: "Forze dell'ordine armate anche in spiaggia"

Con i fatti di Nizza sono state rafforzate le misure di sicurezza, ed il ministro Alfano ha chiesto a tutti gli agenti a portare l'arma di ordinanza anche fuori servizio. Il Coisp Napoli: "Occorre però rivedere la normativa"

La proposta è del segretario generale del Coisp Napoli, il sindacato di polizia, Giulio Catuogno. Data l'attuale situazione internazionale, con conseguente innalzamento degli standard di sicurezza “il Ministro - spiega Catuogno - dovrebbe cambiare le normative, bisognerebbe per prima distribuire nuovi giubbotti antiproiettile, possibilmente migliorare la formazione del personale, incrementando le ore di esercitazione e non solo. Sopratutto ci sarebbe necessità di un incentivo economico retributivo”.

Sul tavolo l'aumento dei controlli avvenuto dopo i fatti di Nizza. "Il ministro Alfano - spiega il Coisp - avrebbe dichiarato qualche giorno fa in una intervista ad un noto quotidiano nazionale 'abbiamo introdotto una novità: invito a tutti gli agenti a portare l'arma di ordinanza anche fuori dagli incarichi specifici e dall'orario di servizio, sollecitando alla vigilanza sempre'".

Da una settimana, spiega ancora il sindacato, "sono state potenziate le squadre Uopi (unità operative di pronto intervento) della Polizia e le Api (Aliquote di primo intervento) e le Sos (Squadre operative di soccorso) dei Carabinieri. Donne e uomini equipaggiati di armi e veicoli pesanti sono pronti ad intervenire".

"Ci sarebbero molti aspetti da chiarire per questo piano di sicurezza pensato dal ministro degli Interni, Angelino Alfano - sottolinea il rappresentante del Coisp - studiato forse per mantenere “prudenza ed equilibrio”, evitando allarmismi ma aumentando lo standard di sicurezza". “In realtà, cosa che forse sfugge al ministro Alfano - va avanti - è che l'attuale normativa prevede comunque agenti armati anche fuori servizio. Difficile che questa sia una novità infatti gli operatori delle forze dell’ordine devono sempre vigilare, 24 ore su 24”. “Nessuna novità dunque se non fosse che portare l'arma d'ordinanza ovunque può venire difficile specie se, come nel caso della spiaggia, ci si scontra con la salsedine, con la sabbia". Da qui la richiesta di rivedere la normativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme terrorismo, la proposta: "Forze dell'ordine armate anche in spiaggia"

NapoliToday è in caricamento