Si fingevano avvocati per truffare anziani: scoperti

Operavano tra Cercola e Marigliano. Entrambi sono finiti ai domiciliari

Operazione congiunta dei carabinieri delle compagnie di Castello di Cisterna e Torre del Greco. Due le persone arrestate in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Nola, su richiesta della procura locale. A finire in manette un 55enne già noto alle forze dell'ordine e un 29enne incensurato, entrambi del quartiere mercato di Napoli. Sono ritenuti responsabili di truffa ai danni di anziani: sette gli episodi ricostruiti e accertati dai carabinieri in un periodo compreso tra aprile e maggio scorsi.

La tecnica usata 

Il copione utilizzato era sempre lo stesso. I due arrestati si fingevano avvocati e inauguravano la messa in scena con una telefonata alla vittima: un vicino parente aveva seri problemi di denaro e solo la generosità di un familiare avrebbe potuto sanarne i debiti. Si presentavano poi a casa degli anziani individuati e ancora in veste di legali riuscivano a farsi consegnare contante o oggetti preziosi come fedi nuziali e monili in oro. Viste le numerose denunce presentate e il rituale modus operandi adottato, i carabinieri hanno incrociato e rielaborato i dati raccolti e dato un volto ai due finti avvocati. Per il 55enne ed il 29enne sono così scattati gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento