Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Castellammare di stabia

Sesso a tre, scatta il ricatto: nei guai un imprenditore

Una 37enne psicologa di Castellammare di Stabia, ma trasferitasi a Lucca, è accusata di estorsione

Aveva trascorso una notte di sesso con due donne ma ad attenderlo c'era una brutta sorpresa. Ricattato un noto imprenditore di Piacenza da due donne che hanno ripreso l'incontro sessuale e volevano dall'uomo 20mila euro per non diffondere il video. Una delle due protagoniste del ricatto è una 37enne di Castellammare di Stabia, trasferitasi a Lucca, che insieme ad una 25enne di Castrovillari avrebbe provato ad estorcere la somma all'imprenditore, come scrive Il Piacenza.

Tutto è cominciato con un rapporto sessuale a tre nell'auto dell'imprenditore piacentino. Sembrava essere andato tutto normalmente quando dopo due giorni è arrivata la chiamata delle donne.

Le ricattatrici hanno chiesto 20mila euro e così l'uomo ha deciso di rivolgersi agli agenti della Squadra mobile di Piacenza che hanno fatto partire le indagini lo scorso settembre ed hanno rintracciato entrambe le protagoniste dell'estorsione. La donna stabiese, di professione psicologa, avrebbe incontrato la sua complice proprio nel suo studio come paziente diventando poi amica ed escogitando la trappola. Ai suoi danni è stato applicato l'obbligo di firma mentre la 25enne è agli arresti domiciliari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso a tre, scatta il ricatto: nei guai un imprenditore
NapoliToday è in caricamento