Sergio Passariello (Nuovo Psi-Pdl) : “ZTL cronaca di un fallimento annunciato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

L'anarchia ed il caos regnano sovrani a Napoli da questa mattina e fino al 25 aprile, dichiara Sergio Passariello responsabile nazionale dell'ufficio di segreteria attività produttive, pmi ed artigianato del Nuovo Psi, partito federato con il Popolo delle libertà.

Nel corso di un giro di ispezione, Passariello hanno potuto notare i tanti napoletani soffocati in un mega ingorgo che comincia dalla tangenziale di Fuorigrotta ed arriva fino a via Gianturco, grazie al nuovo dispositivo di traffico organizzato dal comune di Napoli, in vista delle prossime gare della Coppa America che per amore della verità cominceranno solo l'undici aprile.

Ho potuto notare, mio malgrado, afferma Passariello, traffico sostenuto ovunque caratterizzato da momenti di tensioni con scontri verbali molto accessi tra automobilisti ed ausiliari del traffico, una drammatica situazione di traffico al Corso Vittorio Emanuele, unica via di transito per un automobilista che da Fuorigrotta deve recarsi nel centro storico, paralizzata in direzione di Piazza Mazzini a causa dei blocchi ai varchi San Nicola da Tolentino e Ospedale militare.

La zona a traffico limitato, precisa Passariello, è quella a maggiore densità commerciale, ed i giorni delle regate coincidono con il periodo della Pasqua che per i negozianti rappresenta la loro penultima spiaggia per scongiurare il tracollo, per questo motivo, sono stato contattato da piccoli imprenditori della zona e residenti che temono di venire definitivamente strozzati in un periodo già di forte recessione come quello che stiamo vivendo.

Torna su
NapoliToday è in caricamento