Sergio Passariello: “Le ambiguità della coppia De Magistris Sodano con il clamoroso flop della raccolta differenziata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Sergio Passariello, responsabile nazionale dell'ufficio di segreteria attività produttive, PMI ed artigianato del Nuovo Psi, partito federato con il Popolo delle libertà dichiara : la raccolta differenziata calata al 18% a Napoli è il segno evidente del totale fallimento della linea politica tracciata dal sindaco De Magistris e dal suo vice Sodano, che hanno vinto l'ultima campagna elettorale, quasi un anno fa, promettendo ben altre cifre.

Il sindaco De Magistris, ricorda Passariello, aveva promesso il 70% di raccolta differenziata entro sei mesi di sua amministrazione ed invece, a quasi un anno dal suo insediamento, dati ufficiali certificano che la percentuale di raccolta differenziata è scesa ad un inaccettabile 18%.

La coppia De Magistris, Sodano, in campagna elettorale erano contro il trasferimento dei rifiuti all'estero, soluzioni temporanea consigliata dal candidato sindaco di centro-destra Gianni Lettieri, salvo poi inviare navi in Olanda, avevano scelto Rossi alla guida di Asia per il suo rilancio, salvo poi cacciarlo per un conflitto interno con il vice sindaco Sodano, sono favorevoli alla raccolta porta a porta che però non funziona nella maggior parte dei quartieri in cui è divisa Napoli, sono ideologicamente contrari al termovalorizzatore ma utilizzano per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani quello di Acerra e di Rotherdam.

Napoli, ricorda Passariello, necessita, in tempi brevi, di un proprio termovalorizzatore e di un serio piano strategico per la risoluzione dell'emergenze rifiuti, di nuovo alle porte, che possa nel medio periodo riportare la situazione sotto controllo.

Torna su
NapoliToday è in caricamento