Trasformano un rudere in una villa con piscina

Al posto dell'immobile, nella zona sottoposta a vincolo paesaggistico a Torre del Greco, era stata edificata una villa a 3 piani di circa 400 mq, con annesse scale, viali, parcheggio e piscina di 150 mq

Abusivismo

I carabinieri di Torre del Greco hanno denunciato in stato di libertà un imprenditore edile 53enne di via sotto i Camaldoli e una 38enne del luogo, entrambi ritenuti responsabili della trasformazione senza alcuna autorizzazione di un rudere di 30 mq, che doveva essere già demolito, in una villa con piscina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al posto dell’immobile, nella zona sottoposta a vincolo paesaggistico, era stata edificata una villa a 3 piani di circa 400 mq, con annesse scale, viali, parcheggio e piscina di 150 mq, il tutto senza autorizzazione del comune e senza il parere vincolante della sovrintendenza ai beni ambientali di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento