rotate-mobile
Cronaca Ischia

Truffa ai danni dello Stato, sequestro per due società alberghiere di Ischia

I dettagli dell'inchiesta che le coinvolge

Nella giornata di ieri il comando provinciale della guardia di finanza di Napoli ha eseguito sequestro preventivo nei confronti degli amministratori di due società alberghiere di Ischia. L'ipotesi è truffa ai danni dello Stato per un importo pari a 339mila euro.

Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della seconda sezione della Procura della Repubblica partenopea.

In particolare, le indagini sono scaturite dall’approfondimento di una serie di operazioni finanziarie anomale che sarebbero intercorse tra le stesse società, la cui titolarità sarebbe riconducibile al medesimo gruppo imprenditoriale. La documentazione bancaria esaminata avrebbe fatto emergere che, a fronte di un finanziamento coperto con garanzia pubblica pari a circa 1,5 milioni di euro, elargito per fronteggiare la crisi pandemica da Covid-19, una parte della provvista, pari a 339mila euro, sarebbe stata destinata dalla società beneficiaria a favore di altro soggetto collegato, che a sua volta l’avrebbe indebitamente utilizzata per finanziare un investimento immobiliare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa ai danni dello Stato, sequestro per due società alberghiere di Ischia

NapoliToday è in caricamento