rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

"Danni di immagine a Milano": se questro da 2 milioni a rapinatore 'trasfertista' di Rolex napoletano

Il sequestro eseguito dalla polizia riguarda diverse unità immobiliari, compresa un’attività commerciale, conti correnti e polizze, oltre al contenuto di una cassetta di sicurezza con all'interno del denaro contante

Rapine a Milano, in trasferta da Napoli. Ieri gli agenti della divisione anticrimine della questura del capoluogo lombardo, insieme ai colleghi partenopei, hanno eseguito un sequestro preventivo di due milioni di euro ai danni di un 48enne con numerosi precedenti penali e di polizia (per reati contro il patrimonio, in particolare rapine), commessi prevalentemente nella città di Milano.

Il provvedimento, emesso su proposta del questore di Milano, va a colpire il patrimonio immobiliare del 48enne, secondo gli investigatori accumulato negli anni in maniera illecita. Le rapine sarebbero state commesse dal 1993.

Per i magistrati milanesi le condotte portate avanti negli anni dal 48enne "consentono di configurare una condizione di pericolosità sociale che ha avuto la massima esplicazione a decorrere dal 2009, nonché negli anni 2016 e 2020", quando l'uomo "è stato riconosciuto responsabile di numerose rapine di orologi e beni di valore, commesse in modo sistematico".

A Milano, infatti, il 48enne si era specializzato nell'appropriarsi di orologi di alto valore. Sempre con lo stesso il modus operandi: con l’aiuto di un complice, dopo aver individuato la vittima, simulava un incidente stradale con la tecnica dello specchietto. Poi, approfittando di momenti di distrazione, strappavano con forza dal polso delle vittime i costosi orologi, alcuni dei quali del valore anche di 60mila euro. Una serie di colpi che, secondo gli investigatori, avrebbero anche determinato "un evidente danno d’immagine alla città".

Tra i reati commessi dal 48enne a Milano, oltre alle rapine aggravate, figurerebbero anche l’estorsione, la sostituzione di persona, la ricettazione, il falso materiale ed altro. Il sequestro eseguito dalla polizia riguarda diverse unità immobiliari, compresa un’attività commerciale, conti correnti e polizze, oltre al contenuto di una cassetta di sicurezza con all'interno del denaro contante. Il tutto per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Danni di immagine a Milano": se questro da 2 milioni a rapinatore 'trasfertista' di Rolex napoletano

NapoliToday è in caricamento