Maxi sequestro di oltre 280 chili di prodotti ittici

Controlli della Guardia di Finanza a Napoli e provincia

I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno effettuato un ingente sequestro di prodotti ittici nel capoluogo partenopeo, in occasione delle tradizionali aperture notturne delle pescherie dell’antivigilia” e del 30 dicembre.

L’attività di servizio dei militari di Napoli, Portici, Ischia e Capri  ha permesso di rilevare un’accentuata evasione fiscale: è stata infatti registrata una percentuale di irregolarità nel rilascio del documento fiscale pari ad oltre il 65 % (51 esercizi irregolari su 78 controllati). Allarmante quanto emerso nel comune di Napoli, ed in particolare nei pressi di Porta Capuana, del lungomare, e nei quartieri Pianura e Soccavo, dove cinque venditori ambulanti sono stati “pizzicati” dalla Fiamme Gialle a vendere prodotti ittici privi delle prescritte autorizzazioni per il relativo commercio. Gli stessi, sprovvisti di partita iva, operavano inoltre privi del prescritto misuratore fiscale (lo strumento necessario per il rilascio della certificazione del corrispettivo). Attesa la violazione dell’art. 30 della legge regionale 1/2014 il pesce, pari a 282 chilogrammi, è stato sequestrato (art. 29 del decreto legislativo 114/1998), ed essendo deperibile, consegnato per fini benefici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centro storico

Le Fiamme Gialle hanno inoltre passato al setaccio le affollate vie del centro storico, prese di mira, come ogni anno, dalle migliaia di turisti in visita ai famosi “presepi” della tradizione partenopea, ed in cerca delle migliori prelibatezze natalizie delle cucina napoletana. Nei weekend del mese di dicembre e nell’ultimo fine settimana di novembre, sono stati così sottoposti a controllo oltre 100 esercizi commerciali dediti al commercio di souvenir e di alimenti: più del 85% delle attività è stato sanzionato per il mancato rilascio del documento fiscale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento