menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pomodori e alimenti in cattivo stato: scattano i sequestri

Barattoli di latta privi di etichetta, arrugginiti e forati. La merce era all'interno di un capannone il cui titolare era privo delle autorizzazioni sanitarie. Un 60enne denunciato all'Autorità Giudiziaria di Nola

Gli uomini del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato in queste ore oltre 300.000 barattoli di conserva di pomodoro ed alimenti vari (frutta sciroppata, legumi etc.). I barattoli di latta erano privi di etichetta, arrugginiti, ammaccati e molti anche forati. La merce era all'interno di un capannone il cui titolare era privo delle autorizzazioni sanitarie.

Nell'opificio, dove lavoravano 6 impegati in nero, sono stati rinvenuti diversi macchinari per staccare le etichette originali dalle confezioni, per ravvivare il metallo, togliere la ruggine e le ammaccature, e per apporre, successivamente, una diversa etichetta riportante una nuova data di scadenza. La merce, di dubbia provenienza, veniva nuovamente etichettata per essere reintrodotta in commercio. I barattoli sono risultati privi della scritta indelebile che identifica il luogo, l'anno e il giorno di produzione rendendo di fatto impossibile qualsiasi tipo di tracciabilità del prodotto.


Il capannone di circa 600 mq, 8 macchinari nonchè i generi alimentari per un totale di oltre 26 tonnellate sono stati sequestrati ed il titolare della ditta, mentre un 60enne è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria di Nola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento