Sequestrati 200 kg di pane e carciofi venduti in strada: donati allo zoo

Si tratta di cibi la cui vendita era priva di qualsiasi autorizzazione, nonché di certificazione sulla provenienza. Il sequestro è avvenuto tra Soccavo e Pianura

Pane abusivo, immagine d'archivio

Numerosi sequestri di alimenti venduti in strada, su bancarelle di fortuna, sono stati ieri portati a termine dalla polizia municipale nei quartieri di Soccavo e Pianura.

Si tratta di cibi la cui vendita era priva di qualsiasi autorizzazione, nonché di certificazione sulla provenienza.

Nel dettaglio sono stati requisiti circa 90 kg di pane, pronto ad essere venduto, e 100 kg di carciofi già pronti e confezionati in vaschette di alluminio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto prelevato è stato donato allo zoo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento