Finanzieri nello store cinese a Gianturco: sequestrate mascherine non a norma

Quasi 12mila articoli sequestrati, in gran parte dispositivi sanitari e articoli sportivi privi del numero dell'Ente garante della conformità

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro nella zona industriale del capoluogo, quartiere Gianturco, 11.690 tra dispositivi sanitari e articoli sportivi non a norma, pronti per essere messi in vendita. In particolare, le Fiamme Gialle del 2° Nucleo Operativo Metropolitano hanno riscontrato che i dispositivi, fra i quali 610 mascherine, collari cervicali, supporti per gomiti, ginocchiere, corpetti ortopedici, tute e pantaloni fitness, erano tutti privi del numero dell’Ente garante della conformità, delle indicazioni commerciali, nonché delle istruzioni obbligatorie in lingua italiana.

Segnalato alla Camera di Commercio il titolare, un 41enne di origine cinese, per violazioni al Codice del Consumo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento