menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terra dei fuochi, a Frattamaggiore scoperto opificio clandestino

La fabbrica operava senza alcuna autorizzazione. Nel capannone, 30 sacchi di rifiuti che sarebbero stati dati alle fiamme

I carabinieri della stazione forestale di Napoli hanno individuato a Frattamaggiore un’azienda tessile clandestina con all’interno cinque persone.

Gli impiegati stavano confezionando degli abiti con delle macchine da cucire. I proprietari erano sprovvisti di titoli autorizzativi in materia ambientale, urbanistica e di sicurezza sul lavoro. Inoltre, l’opificio non risultava essere iscritto nel registro delle imprese.

Durante le operazioni, i carabinieri hanno trovato e sequestrato 30 sacchi pieni di rifiuti. Solitamente, spiegano i carabinieri, "i rifiuti prodotti da queste aziende fantasma vengono trasportati in aperta campagna per poi essere dati alle fiamme". In quella che viene da anni chiamata Terra dei fuochi.

Alla fine dell'ispezione è stato sequestrato l’intero locale, e sono stati denunciati e sanzionati i proprietari.

Sono in corso gli accertamenti per verificare se le persone presenti fossero beneficiarie del reddito di cittadinanza o di altre forme di sussidio che in tal caso verrebbero loro revocate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

Arredare

Vomero: apre un mega Scavolini Store

Cura della persona

Ecco quando ingrassiamo di più nella vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento