rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca Acerra

Hogan false, irruzione della finanza nel "paradiso della contraffazione"

Un imponente stabilimento di Acerra è stato messo oggi sotto sequestro. Denunciati i nove dipendenti, a nero, ed il titolare. Lì, 40mila scarpe che riproducevano illegalmente la nota griffe

Dieci denunciati, ad Acerra, per contraffazione di marchi e violazione di norme ambientali: si tratta del titolare e di nove impiegati (in nero) di una fabbrica di scarpe.

L'opificio, in cui lavoravano tutti cittadini di nazionalità italiana, era fabbrica clandestina di Hogan contraffatte. Era peraltro protetto da un sistema di videosorveglianza, che non è riuscito ad impedire ai finanzieri di irrompere nello stabile.

Il locale di oltre 120 metri quadrati, è stato sequestrato. Con esso i macchinari al suo interno (31), tre cliché di metallo, più di 40mila pezzi tra scarpe finite, tomaie, solette interne, suole di gomma, accessori. Tutto riportava il marchio contraffatto della nota casa.

Erano giorni che le fiamme gialle indagavano sul caso. Appostamenti, pedinamenti e pattugliamenti in zona hanno permesso loro di ricostruire l'attività illegale. La fabbrica si occupava dell'intera filiera produttiva.

In corso ulteriori indagini per ricostruire rotte di approvvigionamento della merce, nonché i venditori al dettaglio. Si indaga anche per accertare i proventi derivanti dall'attività illegale e tassarli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hogan false, irruzione della finanza nel "paradiso della contraffazione"

NapoliToday è in caricamento