Cronaca

Scoperta "industria" del falso nel cuore della città: sequestrati 10mila capi d'abbigliamento

Maxi operazione della Guardia di Finanza

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto, nel quartiere San Lorenzo del capoluogo partenopeo, un opificio domestico clandestino perfettamente allestito con strutture e macchinari utilizzati per la fabbricazione e il confezionamento di capi di abbigliamento contraffatti.

L’operazione è stata condotta dai Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego Napoli che, seguendo le tracce delle linee di distribuzione clandestine di prodotti con marchi non originali, sono risaliti fino a un immobile in Piazzetta Salvatore Trinchese, nel Rione Forcella, dove hanno bloccato una persona intenta a movimentare merce contraffatta.

In particolare, i finanzieri hanno trovato, all’interno dell’abitazione, circa 10.000 tra borse, giubbini, pantaloni, cappelli, foulard, zaini, con falsi marchi, oltre a macchinari e varia strumentazione utile alla lavorazione e al relativo confezionamento. Sequestrate inoltre materie prime senza marchio pronte per essere lavorate. Denunciato un responsabile, 44enne di origine pakistana, per contraffazione e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta "industria" del falso nel cuore della città: sequestrati 10mila capi d'abbigliamento
NapoliToday è in caricamento