rotate-mobile

La casa di una vedova trasformata in "centrale" della droga: quattro arresti - VIDEO

La scoperta dei Carabinieri dopo alcuni appostamenti

Un magazzino di stoccaggio della droga per alimentare le piazze di spaccio della provincia nord orientale di Napoli era stata allestito nell’abitazione di un’insospettata, un’incensurata 52enne di Sant’Anastasia. I carabinieri della sezione operativa di Castello di Cisterna hanno notato nella zona - nota per essere "isolata" - un insolito traffico di auto e persone.

Dopo essersi appostati per diverse ore, quindi, una squadra ha intercettato un’auto che usciva dal cancello e l'ha seguita. Un altro gruppo di Carabinierti, invece, è rimasto lungo il perimetro della casa fino al momento in cui hanno deciso di fare irruzione e sorprendere due persone: la proprietaria e un 19enne di Castello di Cisterna già noto alle forze dell’ordine.

In casa sono stati rinvenuti 10 chili di hashish, 3 di marijuana e 900 grammi di cocaina. E ancora materiale vario per il confezionamento delle dosi e 40 proiettili cal. 9x21 mm.

Le due persone a bordo dell'auto che gli altri carabinieri stavano seguendo, invece, si sono rese conto del pedinamento e hanno accelerato dando vita ad un inseguimento terminato addirittura al casello autostradale di Avellino Ovest. Con loro 100 grammi di cocaina pura, sufficiente a preparare centinaia di dosi. Nelle tasche anche 1350 euro in contante ritenuto provento illecito.

Un duro colpo al traffico di droga che ha portato a 4 arresti. Le due persone scoperte in casa, tra cui una vedova, proprietaria dell'immobile, sono stati trasferiti, rispettivamente, presso il carcere di Poggioreale e quello di Pozzuoli. I due fermati in macchina - un uomo e una donna - , invece, sono finiti rispettivamente nel carcere di Bellizzi e ai domiciliari.

Si parla di

Video popolari

NapoliToday è in caricamento