Operazione "Fulcro", sequestro di 1 milione al clan Fabbrocino

Le indagini avrebbero fatto emergere le attività del sodalizio con i Bifulco, con ramificazioni anche in diverse altre parti d'Italia

Stamattina gli uomini della Dia di Napoli hanno eseguito un sequestro di beni per oltre 1 milione di euro ad un presunto esponente del clan Fabbrocino, nella zona Vesuviana. I beni confiscati sono 3 immobili, 3 fondi, 9 rapporti finanziari e svariate polizze vita.

L'operazione, eseguita su mandato della Procura di Napoli, è stata denominata "Fulcro". Le indagini avrebbero dimostrato le ingerenze sul territorio del sodalizio tra il clan Bifulco e il clan Fabbrocino, alleanza con ramificazioni anche in Calabria, nel Lazio, nell'Abruzzo, nell'Umbria, nell'Emilia-Romagna, nelle Marche e nella Lombardia.

Le attività del gruppo criminale sono estorsioni a imprenditori e commercianti, interferenze e controllo di aste e appalti pubblici, acquisto di beni di alto valore a prezzi "di favore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento