Sequestro di Pasqua, a Cicciano quasi due milioni di articoli non a norma

In un mega magazzino di proprietà cinese i finanzieri di Nola hanno sequestrato decorazioni e accessori in vendita per le festività pasquali

(foto di repertorio)

I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato circa un milione e 800mila prodotti non sicuri. In particolare, i militari del gruppo di Nola hanno individuato nel comune di Cicciano un esercizio commerciale, gestito da un cittadino di nazionalità cinese, dove erano esposti per la vendita articoli ed accessori vari per le festività pasquali, decorazioni ed accessori per la casa che violavano il codice del consumo.

L’intenzione del responsabile era immettere nel circuito commerciale prodotti dal prezzo accattivante ma non conformi ai previsti standard di sicurezza richiesti anche dalla normativa comunitaria. Pertanto il titolare è stato segnalato alla locale camera di commercio, industria ed artigianato per la violazione delle disposizioni concernenti il codice del consumo.

Le fiamme gialle nolane hanno complessivamente sottoposto a sequestro – da inizio anno - circa 7 milioni di prodotti privi della certificazione di conformità, segnalando alla competente autorità tre soggetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento