menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Migranti

Migranti

Business migranti, sequestrato un centro temporaneo di accoglienza

Il provvedimento deriva dall'inchiesta che ha coinvolto l'associazione puteolana "Un'ala di riserva". L'edificio sarebbe sprovvisto dell'agibilità e privo delle caratteristiche "previste per l'attuale destinazione d'uso"

A Parete i carabinieri hanno posto i sigilli ad un immobile usato come centro temporaneo di accoglienza per migranti.

La struttura veniva utilizzata dall'associazione puteolana "Un'ala di riserva" – finita recentemente sotto inchiesta – per cittadini extracomunitari richiedenti asilo, provenienti dai salvataggi eseguiti in mare.

Secondo le indagini della Procura di Napoli Nord, lo stabile – che ospita 60 migranti – sarebbe sprovvisto dell'agibilità e carente delle “caratteristiche strutturali e urbanistiche previste per l'attuale destinazione d'uso”.

Nell'ambito dell'inchiesta che ha coinvolto l'onlus è stato arrestato anche il suo presidente, tuttora in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento