rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca San giorgio a cremano

Cassonetti per indumenti usati illegali, la scoperta a San Giorgio

A denunciare l'accaduto è il sindaco Giorgio Zinno: "Ora gli agenti avvieranno le indagini per risalire ai responsabili di un possibile commercio illecito di abiti dismessi"

Contenitori per la raccolta di indumenti usati fasulli, illegali. Li ha mostrati sul proprio profilo Facebook Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano, spiegando che sono stati sequestrati.

La scoperta, ad opera della municipale del Comune dell'hinterland partenopeo, è avvenuta in via Montessori. "Insospettiti dal colore e dall'assenza di ogni indicazione della società operante – spiega Zinno – gli agenti hanno provveduto alle immediate verifiche incrociate, posto sotto sequestro il contenitore e sporto denuncia alla Procura. Ora gli agenti avvieranno le indagini per risalire ai responsabili di un possibile commercio illecito di abiti dismessi".

"Attenzione quindi quando facciamo la differenziata, anche quella degli abiti usati – prosegue il sindaco – Depositiamo solo nei contenitori gialli che sono autorizzati e riportano l'indicazione della società SUA.CO.TEX che si occupa di questo servizio nella città di San Giorgio a Cremano.

E badate anche a come distinguete i materiali differenziati, all'orario e alle modalità di sversamento. I controlli continueranno senza sosta, anche nel mese di agosto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti per indumenti usati illegali, la scoperta a San Giorgio

NapoliToday è in caricamento