Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Sequestrati beni per 10 mln: tra questi immobili a Napoli ed Anacapri

Coinvolto Raffaele Sarnataro. L'uomo fu arrestato nel 2000: in qualità di appartenente all'associazione camorristica La Torre aveva agevolato il clan nell'intrattenere rapporti con la Pubblica amministrazione

DIA

Beni per un valore di circa 10 milioni di euro sono stati sequestrati ad un imprenditore, già in carcere, operante nel settore della raccolta, trasporto, smaltimento dei rifiuti. Raffaele Sarnataro, questo il nome, fu arrestato nel 2000 poiché, in qualità di appartenente all'associazione camorristica 'La Torre', operante a Mondragone ed altre parti d'Italia, aveva agevolato il clan nell'intrattenere rapporti con la Pubblica amministrazione.


Tra i beni sequestrati ci sono immobili nel pieno centro di Napoli, di Anacapri, di Olbia oltre al capitale sociale ed i beni strumentali all'attività della società 'Caprile' s.r.l., con sede ad Anacapri e quote di partecipazione nelle società S.r.l. So.Ge.Ri, con sede legale a Napoli, S.r.l. Il Castagnaro, con sede a Napoli; S.r.l. Co.Vi.M. Costruzione Veicoli Industriali. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati beni per 10 mln: tra questi immobili a Napoli ed Anacapri

NapoliToday è in caricamento