menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni dei beni immobili sequestrati

Alcuni dei beni immobili sequestrati

Camorra, sequestrati beni per 5 mln ai familiari di "Rafaele 'o mbrugliò"

Raffaele Rosario Boccia, elemento di spicco degli Alfieri e della Nuova Famiglia, è morto nel 2010. Secondo gli inquirenti il patrimonio di moglie e figlio è sproporzionato rispetto al loro reddito

Beni per un totali di 5 milioni di euro sono stati sequestrati dai carabinieri ai familiari di un boss della cosiddetta “Nuova Famiglia”. I titolari vengono definiti dagli inquirenti prestanome di Raffaele Rosario Boccia (detto Rafaele 'o mbrugliò), 66enne di Poggiomarino morto nel 2010.

In vita, Boccia era stato membro attivo del clan Alfieri e della “Nuova Famiglia”, influente al punto da riuscire ad ottenere, anni fa, la presidenza dell'Asl 33. Alle cronache passò soprattutto per il suo “utilizzo” dell'Istituto scolastico Settembrini col quale fece diplomare anche la sorella di Raffaele Cutolo, Rosetta, nonché alcuni familiari di Pasquale Galasso.

L'indagine patrimoniale eseguita dimostrerebbe che il nucleo familiare di Boccia dispone di beni sproporzionati rispetto ai redditi dei singoli effettivi, da qui la decisione di operare un sequestro patrimoniale ai danni della moglie 67enne e del figlio 39enne del boss.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento