Rimini, maxi sequestro di beni: appartenevano al clan Nuvoletta

Il sequestro ha riguardato 130.000 euro in contanti, due abitazioni e un'autovettura

Beni per 600.000 euro sono stati sequestrati dai carabinieri del comando provinciale di Rimini a un pregiudicato di origine campana, che "vanta significativi contatti con personaggi di spicco del clan camorristico Nuvoletta di Marano di Napoli".

Le indagini hanno consentito di dimostrare evidenti sproporzioni tra le fonti di reddito dichiarate e il cospicuo valore dei beni a lui riconducibili, con il conseguente sequestro di 130.000 euro in contanti, di due abitazioni e di un'autovettura, per un valore complessivo di circa 600.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento di sequestro preventivo è stato disposto dal Tribunale di Bologna, su richiesta sia della locale procura (Dda) sia della procura di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento