Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Case, alberghi, scuderie: ecco dove finivano i soldi dei Mallardo

Operazione delle squadre mobili di Napoli e Firenze ai danni di Carmine Maisto, ritenuto responsabile di riciclaggio dei proventi del clan di Giugliano

 

Un patrimonio da 50 milioni di euro tra case, alberghi, stabilimenti balneari, scuderie, automobili e orologi di lusso. Le squadre mobili di Napoli e Firenze hanno fatto scattare il sequestro preventivo sui beni di Carmine Maisto, indicato dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli come l'uomo incaricato di riciclare i proventi del clan Mallardo, operativo nel Giuglianese. 

Non solo Napoli, ma anche Firenze, Roma, Venezia, Latina e Pisa le località in cui si svolgevano gli affari di Maisto, indagato per i reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio, bancarotta fraudolenta e trasferimento fraudolento di valori. Le operazioni di sequestro hanno riguardato: 112 immobili, 15 società, numerosi conti correnti ed effetti cambiari, 4 automobili di lusso, 2 scuderie ippiche ed orologi di pregio, per un valore complessivo di circa 50 milioni di euro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento