Camorra, sequestro da 36 milioni ad un imprenditore

Destinatario il classe '61 Antimo Morlando, imprenditore nel settore edile ritenuto personaggio di spicco delle organizzazioni criminali prima dei Morelli e poi degli Aversano

Tra la Campania e il Lazio, in particolare nelle province di Napoli, Caserta e Latina, i finanzieri dei nuclei di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Bologna e Napoli hanno eseguito un sequestro per oltre 36 milioni di euro. Destinatario, il classe '61 Antimo Morlando, imprenditore nel settore edile ritenuto personaggio di spicco delle organizzazioni criminali egemoni sul territorio.
Ad emettere il provvedimento giudiziario è stato il tribunale di Napoli. Confiscati beni mobili, immobili, società e rapporti finanziari riconducibili a Morlando, ai suoi familiari e a presunti prestanome.

L'uomo – ancora precedentemente in manette per concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso – era stato arrestato già nel 2017 con l'accusa dei reati di usura, esercizio abusivo di attività finanziaria, intestazione fittizia di quote societarie, intestazione fittizia di beni e indebita percezione di erogazioni a danno dello stato, con l'aggravante del metodo mafioso.
I sodalizi criminali che avrebbe agevolato sono secondo gli inquirenti stati i Morelli prima e gli Aversano poi, clan attivi nei comuni di Grumo Nevano, Casandrino e Sant'Antimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per gli investigatori, le cui tesi si basano anche su dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, l'imprenditore costituiva il fulcro della pianificazione delle attività estorsive sul territorio, poi materialmente eseguite da altri affiliati. Nel tempo Morlando si sarebbe dedicato ai prestiti usurai, riuscendo a penetrare in realtà societarie già affermate e a prenderne il controllo in maniera occulta e surrettizia. Avrebbe poi investito nel settore immobiliare, portando a termine anche alcune truffe nel settore assicurativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

  • Scende dall'auto e si lancia nel vuoto dal ponte dei suicidi: muore 71enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento