menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guardia di Finanza

Guardia di Finanza

Facevano affari col clan Mallardo: confiscati beni per 50 milioni

I tre fratelli, imprenditori, facevano affari soprattutto tra Napoli e Latina. Le indagini, partite nel 2012 e coordinate dalla Dda di Roma, hanno ricostruito la loro ascesa economica

Confiscati beni, per un valore complessivo di 50 milioni, a tre fratelli imprenditori ritenuti legati al clan Mallardo: è l'operazione portata a termine oggi dalla Guardia di Finanza, che ritiene gli imprenditori abbiano costituito una “cellula economica” operante soprattutto nel basso Lazio.

Sottoposto a confisca l'intero patrimonio di 3 società, due immobiliari e una concessionaria di auto di Napoli; nonché quote di una quarta società; 104 unità immobiliari tra Latina, Napoli e Cosenza; 15 tra auto e moto, un'imbarcazione e 27 rapporti finanziari.

Ad emettere il provvedimento il tribunale di Latina. Le indagini, partite nel 2012 e coordinate dalla Dda di Roma, hanno ricostruito l'ascesa dei tre imprenditori tra Napoli e basso Lazio, quindi il loro entrare in affari con i Mallardo di Giugliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento