menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati beni per 5 mln di euro al reggente del clan Fabbrocino

Quote societarie e beni strumentali di due società per la produzione di calcestruzzo e una del settore florovivaistico. Coinvolto Giovanni, figlio del capoclan Mario Fabbrocino

Beni per 5 milioni di euro - quote societarie e beni strumentali di due società per la produzione di calcestruzzo e una del settore florovivaistico - sono state sequestrati dalla Dia di Napoli a Giovanni Fabbrocino, figlio del capoclan Mario Fabbrocino, detenuto in regime di 41 bis, condannato per l'omicidio del figlio dell'ex boss della NCO Raffaele Cutolo.

Il Tribunale di Napoli, su proposta del direttore della dia, ha emesso il provvedimento di sequestro.

A marzo scorso Giovanni Fabbrocino era stato tra i destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia nei confronti di 11 indagati, alcuni dei quali considerati elementi apicali del clan Fabbrocino, attivo nella zona di Nola e ritenuti responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, trasferimento fraudolento di beni, estorsione e illecita concorrenza con minaccia o violenza, con l'aggravante del metodo mafioso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento