menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi sequetrate

Le armi sequetrate

Pistole, fucile e mitragliatrici: sequestrato arsenale nascosto in un'auto rubata

Armi tutte funzionanti, pronte all'uso e con matricola abrasa. Trovate anche 605 munizioni, erano in una vettura in sosta in un parcheggio di un'area industriale in disuso a Melito

Colpo ai clan dell'area nord di Napoli: sequestro di armi e munizioni nascoste all'interno di un veicolo rubato da parte dei militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza.

L'autovettura sospetta, è stata individuata dai finanzieri all'interno di un parcheggio di un'area industriale in disuso a Melito. Dai primi controlli, infatti, l'auto è risultata oggetto di furto avvenuto circa un mese prima a Frattamaggiore. 

Immediati sono partiti approfonditi controlli: i militari hanno costatato che l'auto  era aperta e sprovvista di chiavi. Ispezionando l'interno, i finanzieri hanno trovato, occultato nel bagagliaio, un borsone contenente un vero e proprio arsenale completo di munizionamento. 

L'oprazione ha portato al sequestro di otto pistole con caricatore, quattro mitragliatrici munite di serbaoio, un fucile da assalto completo di silenziatore e 605 munizioni: armi in dotazione anche alle forze armate edi polizia sia nazionali che estere.  

Tutte le armi trovate sono risultati funzionanti, pronte all'uso e con matricola abrasa allo scopo di impedire alle forze di polizia di risalire alla provenienza delle stesse. E' stato anche appurato che alcune delle pistole sequestrate sono dotate di sistemi di puntamento elettronico e già predisposte per essere utilizzate con un silenziatore. 

Tutto il materiale sequestrato sarà sottoposto ad approfondita perizia per verificarne sia la provenienza che un precedente utilizzo in altri episodi criminali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento