Camorra, maxi sequestro di 6 milioni a presunto esponente dei Mallardo

Il provvedimento riguarda due società, appartamenti e ville. L'uomo è detenuto dal 2017 per truffa, furto, porto abusivo e detenzione d'armi da fuoco

Un tesoro dal valore di 6 milioni di euro. È quanto la Dia di Napoli ha sequestrato ad un uomo ritenuto esponente del clan Mallardo di Giugliano.
Ad emettere il provvedimento di sequestro di beni è stato il Tribunale di Napoli, su proposta del procuratore della Repubblica e del direttore della Dia,

L'uomo,  titolare di due società - una immobiliare e una concessionaria di auto - aveva numerosi precedenti penali e di polizia tra cui associazione a delinquere finalizzata alla truffa, furto, porto abusivo e detenzione d'armi da fuoco. È peraltro detenuto dal 2017, quando venne arrestato su richiesta della stessa Dda per la sua affiliazione al noto clan.

Il suo presunto ruolo nei Mallardo

Dalle indagini è emersa secondo gli inquirenti la sua appartenenza al sodalizio criminale giuglianese, per conto del quale avrebbe gestito numerose truffe a compagnie assicuratrici, per poi impiegare i proventi attraverso fittizie intestazioni di beni ai suoi familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il patrimonio sequestrato

Il patrimonio sottoposto a sequestro, del valore stimato in 6 milioni di euro, riguarda beni aziendali e quote sociali di un'azienda immobiliare di Frattaminore, beni aziendali e quote sociali di una concessionaria d'auto con sede a Giugliano, nonché 46 tra rapporti finanziari e polizze e  49 unità immobiliari. Tra quest'ultime, numerosi appartamenti e villini, sempre a Giugliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento