menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi sequestro di Hashish: trovati 500 kg 5 gli arrestati

In un'operazione diretta dalla Polizia Tributaria di Napoli sono stati sequestrati 500 kg di Hashish e arrestati in flagranza di reato 5 membri di due distinte consorterie criminali partenopee che avevano allacciato stabili rapporti di “affari” con narcotrafficanti italiani

Questa mattina i Finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, in collaborazione con altri Reparti del Corpo e con le autorità di polizia spagnole, interessate dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e dal Comando Generale della Guardia di Finanza, coordinati dai Magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno eseguito, in varie località del territorio nazionale, 8 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti soggetti, 3 dei quali già detenuti per altri reati, responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di hashish.

Nel corso della stessa operazione di servizio, nei confronti degli indagati e dei rispettivi nuclei familiari sono stati preventivamente sequestrati 9 beni immobili, 3 automezzi, 3 quote societarie e circa 70 tra rapporti bancari e postali di varia natura, per un valore complessivo di oltre € 1.500.000 circa.

L’attività in rassegna rappresenta l’epilogo di una complessa e articolata indagine di polizia giudiziaria – denominata “Box”- diretta da questa Direzione Distrettuale Antimafia, nel cui ambito i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli hanno sequestrato complessivamente oltre 500 Kg di hashish e tratto in arresto, in flagranza di reato, 5 membri di due distinte consorterie criminali partenopee che avevano allacciato stabili rapporti di “affari” con narcotrafficanti italiani con base nella penisola iberica e capeggiati da un soggetto da anni ivi dimorante e ritenuto uno dei principali artefici, nonché finanziatore del narcotraffico lungo la rotta Marocco-Italia via la Spagna.

Le indagini svolte hanno consentito di individuare due distinti gruppi criminali con basi operative, sia a Napoli a Roma, entrambi dediti ad un ingente traffico di hashish di provenienza marocchina destinata - tramite Spagna – al mercato partenopeo.

Nel corso dell’inchiesta, supportata da intercettazioni telefoniche ed ambientali e da servizi di osservazione e pedinamento dei vari soggetti coinvolti nell’illecito traffico, gli investigatori hanno acquisito plurimi elementi probatori in ordine all’esistenza ed operatività, nell’hinterland napoletano e nella capitale, di una vasta associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Una volta immesso sul mercato clandestino, lo stupefacente avrebbe fruttato alle rispettive organizzazioni la somma di € 2.500.000,00.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento