Pompei, sequestrate le società che gestivano il bar del clan Cesarano

Secondo gli inquirenti l'esercizio commerciale era riconducibile a Giovanni Cesarano, e veniva usato per i summit dell'omonimo clan

Due società, con sede a Pompei, sono state sequestrate dalla guardia di finanza del comando provinciale di Napoli. Dal valore complessivo di 120mila euro, susseguendosi tra loro gestivano un bar risultato essere collegato a Giovanni Cesarano, pluripregiudicato ritenuto appartenente al noto clan del luogo.

Il sequestro, ai sensi del “Codice Antimafia”, è stato disposto dal Tribunale di Napoli - sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione - su proposta della Procura distrettuale antimafia.

Dalle indagini ad opera delle fiamme gialle stabiesi, infatti, è emerso che il bar – a pochi passi dal santuario mariano – era stato acquisito con proventi illeciti, e che faceva da base operativa e logistica del clan per i suoi summit come per la riscossione delle rate periodiche erogate dai commercianti della zona, vittime di estorsione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo gli inquirenti Cesarano, temendo sequestri, si era liberato ufficialmente del bar intestandolo a prestanomi (appunto i rappresentanti delle due società sequestrate). Il contratto di cessione del ramo di azienda tra le due società – spiegano ancora gli investigatori – era stato saldato mediante un assegno bancario, in realtà mai incassato dalla società cedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento