Cimitero di Napoli: sequestrate otto cappelle di rilevanza storica

Si indaga per truffa aggravata ai danni del Comune e di privati cittadini

Nell'ambito di un'inchiesta sulla compravendita di loculi, scattato il sequestro per otto cappelle gentilizie di rilevanza storica del cimitero di Poggioreale. A sequestrarle, i militari della sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza che hanno eseguito un provvedimento emesso dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica.

Il provvedimento è stato emesso nei confronti di una persona appartenente ad una famiglia di imprenditori di pompe funebri che, secondo le indagini, aveva acquisito la disponibilità delle otto cappelle sequestrate. L'uomo è indagato per truffa aggravata ai danni del Comune di Napoli e di privati cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A far scattare l'inchiesta, lo scorso anno, la segnalazione di una cittadina francese. La donna, durante una visita turistica in città, si è recata al cimitero di Poggioreale ma ha solo potuto constatare che l'antica cappella di famiglia era stata ristrutturata e non era accessibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

Torna su
NapoliToday è in caricamento