Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Rifiuti tossici, il cardinale Sepe: “Niente comunione a chi inquina”

L'arcivescovo Napoli, intervenendo a margine delle celebrazioni per le Quattro Giornate: "Chi attenta alla vita degli altri danneggia la società e commette un peccato grave"

Crescenzio Sepe

“Chi attenta alla vita degli altri inquinando non può fare la comunione se non si converte e ripara al danno commesso”. È stato il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, ad affermarlo, in merito agli sversamenti abusivi di rifiuti tossici.

Il suo intervento è avvenuto a margine delle celebrazioni delle Quattro Giornate, con il presidente Napolitano. “Bisogna dare una scossa – afferma Sepe – perché chi attenta alla vita degli altri non solo danneggia la società ma commette peccato contro Dio, un peccato grave”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti tossici, il cardinale Sepe: “Niente comunione a chi inquina”

NapoliToday è in caricamento