menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rione Sanità, Padre Zanotelli: "Chiediamo scuole aperte sino alle otto di sera "

"Assistiamo costantemente ad accoltellamenti tra gruppi rivali che gestiscono di notte le nostre piazze. Continuano anche le sparatorie per il controllo del territorio in funzione dello spaccio di droga, il tutto gestito dalla camorra"

"Siamo molto preoccupati per la crescente violenza che tocchiamo con mano quotidianamente nel nostro quartiere, soprattutto tra i ragazzi che passano le notti per i vicoli e le piazze del rione. E' il frutto amaro dell'evasione scolastica, della mancanza di lavoro, delle famiglie disgregate". Cosi' il missionario comboniano padre Alex Zanotelli sul rione Sanità.

"Assistiamo costantemente ad accoltellamenti tra gruppi rivali che gestiscono di notte le nostre piazze. Continuano anche le sparatorie per il controllo del territorio in funzione dello spaccio di droga, il tutto gestito dalla camorra", prosegue padre Zanotelli, preoccupato soprattutto dalla mancata attenzione sulla scuola: "Non è concepibile che in un Rione come questo non ci sia un asilo nido comunale. Chiediamo scuole aperte sino alle otto di sera che offrano tutta una serie di attività con personale qualificato capace di accogliere adeguatamente questi ragazzini che vivono in situazioni difficili e di costruire una relazione con le famiglie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento